Perché sono sempre più numerose le coppie che sono spinte a vivere "storie" fuori dal matrimonio? Quali i problemi e come superarli.

Adulterio

Perché sono sempre più numerose le coppie che sono spinte a vivere “storie” fuori dal matrimonio? Quali i problemi e come superarli.

Negli ultimi anni la vita delle donne è cambiata radicalmente. Sono sempre più numerose le occasioni di incontrare donne che il lavoro ha reso autonome anche dal punto di vista economico. Più in particolare, la donna ha raggiunto una nuova consapevolezza di sé che ha fatto sorgere nuove esigenze. Non le basta più il marito “pantofolaio” e sempre svogliato, ma vuole accanto a sé un amico sensibile, un compagno premuroso, un amante appassionato.

Ma se le “storie extraconiugali”, possono provocare danni e dolori, perché sono sempre più diffuse? Le donne vivono queste storie per motivi differenti e più facilmente degli uomini ne sono seriamente coinvolte. Spesso sono alla ricerca di qualcuno che alimenti la loro autostima, che le faccia sentire attraenti e amate e che abbia un buon rapporto sessuale con loro. Cercano quell’eccitamento e quelle soddisfazioni che non trovano nel matrimonio. Alcuni matrimoni, infatti, sono più vulnerabili all’infedeltà di altri. E’ stato provato che molto spesso la mancanza di comunicazione è una delle più importanti cause di adulterio. Se una coppia non riesce a discutere delle sue difficoltà, che siano sessuali o di altro genere, è probabile che uno dei partner cerchi consolazione al dì fuori.

La prima reazione dopo la scoperta del tradimento è di rabbia e di stupore, ma non sempre un evento del genere comporta necessariamente la fine del matrimonio. L’adulterio non è la causa più comune di divorzio e sono più numerosi i matrimoni che sopravvivono all’adulterio di quelli che finiscono. Tuttavia, il superamento della crisi matrimoniale dipende da diversi fattori. E’ importante la serietà della storia. E’ più facile, infatti, passare sopra a una scappatella di una notte che combattere contro una lunga relazione d’amore. Ma anche se il vostro partner non è veramente innamorato dell’altra, e tutto sommato si tratta solo di una infatuazione passeggera, più la storia va per le lunghe e più le bugie si accumulano nel tempo. Per molti è proprio questo l’aspetto della storia che fa più male: il pensiero che per mesi, o magari per anni, il matrimonio è stato solo una menzogna. Inevitabilmente, tener segreta una storia al partner rende meno comunicativi e più schivi e può poi diventare impossibile ricreare l’intimità di un tempo. Anche il motivo della storia è importante: una chiarificazione può portare alla luce problemi di rapporto che sono rimasti inespressi per un certo tempo. La storia può essere un grido d’aiuto: non per mettere fine al matrimonio, ma per salvarlo.

Una cosa è certa: dopo la scoperta di un adulterio il matrimonio non è più lo stesso. Per salvarlo entrambi i partner devono lavorare sodo per ricostruire l’amore e la fiducia di un tempo. Possono essere necessari anni per mettere fine agli strascichi di una storia, ma il risentimento potrebbe non scomparire mai. Tuttavia, il matrimonio può diventare più solido se entrambi i partner sono disposti ad apprendere dall’esperienza. E’ importante che la storia non sia semplicemente rimossa, ma discussa con calma e onestà da entrambe le parti. Sarà sicuramente un’esperienza dolorosa, ma può diventare un’occasione per riesaminare sotto tutti i punti di vista il vostro rapporto e chiarire che cosa volete l’uno dall’altro. Avere una storia è come giocare alla roulette russa: ci sono molte probabilità di rimanere feriti o di ferire l’altro. Se pensate che il vostro rapporto ha bisogno di qualcosa in più, non andate a cercarlo fuori: chiedetelo al vostro partner.

 

 

Siete una coppia affiatata?