Archivi categoria: Approfondimenti

Ridere prima di tutto…

Se qualcuno ci dicesse che il miglior modo per vincere la tensione, lo stress, la depressione è quello di ridere più volte al giorno lo prenderemmo forse per matto.

Ma il riso, invece, è un antidoto collaudato contro ogni forma di stress e depressione. Esso aiuta a reagire non solo psicologicamente, ma anche dal punto di vista biologico giacchè produce ormoni antistress, le endorfine, in grado di farci sentire meglio e più sollevati. Il movimento stesso della risata è rilassante in quanto scioglie lo spasmo muscolare e la rigidità che caratterizzano il nervosismo.

Il riso aiuta a sopportare le situazioni più preoccupanti, a sdrammatizzarle e se riuscissimo a capire che basta una risata per allontanare l’angoscia, riusciremmo ad affrontare meglio anche i momenti più difficili della vita.

L’umorismo, insomma, ridimensiona, riduce l’angoscia alla portata della nostra capacità di sopportazione: impariamo a trovare il lato comico di situazioni disastrose come un fallimento sul lavoro o nella vita sentimentale e diventerà più facile sopportare lo smacco subito e l’imbarazzo del ricordo.

Il senso dell’umorismo, infine, è un ottimo passaporto in società. Chi sa ridere di una battuta, o è in grado di far ridere gli altri, trasmette l’immagine di una persona sicura, socievole e degna di fiducia. Con una risata invitante e contagiosa, è possibile inoltre disinnescare le situazioni più esplosive e risolvere un momento di grande tensione.

 

 

L’amicizia è….

Che delusione!

Quando rimaniamo delusi da un’altra persona, in genere accade perché non siamo stati in grado di valutarla bene o, meglio, l’abbiamo sopravvalutata.

Le delusioni arrivano in tanti modi diversi: speravate vi venisse offerto un determinato lavoro e, invece, scoprite che non avete neppure passato la selezione iniziale; un amica vi aveva promesso di uscire con voi, e all’ultimo momento, scombina l’appuntamento perché ha avuto un invito più divertente; vi aspettavate di ricevere un regalo di compleanno davvero speciale dal vostro ragazzo e, invece, si presenta con la solita scatola di cioccolatini. L’elenco potrebbe andare avanti all’infinito, ma sicuramente è meglio cercare di capire come fare per non dover dire più….. che delusione!

Ecco alcuni suggerimenti.

Cercate di non giudicare in anticipo le situazioni. Non createvi troppe aspettative sulle cose e sulle persone perché difficilmente riuscirebbero a soddisfarvi. Siate più realistiche e obiettive e vedrete che tutto andrà meglio.
Non abbiate paura di rimanere deluse, dopo tutto, non è la fine del mondo! A volte l’ansia della perfezione nasconde il terrore nei confronti di qualsiasi tipo di delusione. Se considerate, invece, che questa è un’esperienza come ogni altra, non avrete più tanta paura e sarete anche maggiormente pronte a correre dei rischi.
Nella vita non tutto può sempre andare bene, ma questo non può impedirci di vivere. Bisogna imparare a superare la delusione; provate a chiedervi, per esempio, quanti “no” siete disposte a sentirvi dire. Quante volte, poi, avete provato l’impulso di avvicinare una persona che trovavate attraente e poi avete deciso di non farlo perché non volevate sentirvi deluse: questo significa porsi dei limiti e andare incontro a esistenze limitate.

Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione! O.Fallaci