Ciascuno di noi incontra nella propria vita tante persone, ma con quante di queste riesce a creare un rapporto di profonda amicizia ?

L’amicizia è….

Ciascuno di noi incontra nella propria vita tante persone, ma con quante di queste riesce a creare un rapporto di profonda amicizia ?

Una buona amica si accorge subito quando siamo giù, senza bisogno di dirglielo; sa cosa ci piace e cosa non ci piace e, a volte, sembra conoscerci persino meglio di noi stesse. E’ opinione comune che due persone, per essere amiche, debbano appartenere allo stesso sesso. In realtà, molte donne hanno amicizie sia maschili sia femminili; alcune poi hanno trovato il loro migliore amico proprio nel partner, altre in un parente: la madre, per esempio, un fratello o una sorella. I veri amici restano sempre tali, sia che si frequentino assiduamente sia che abitino distanti e si vedano una o due volte l’anno, e quando si incontrano non provano né disagio né imbarazzo, ma ritrovano lo stesso grado di intimità e lo stesso calore di sempre senza riserve.

Ovviamente, esistono “amici” e “amici”. Il termine stesso assume significati diversi a seconda delle persone. C’è chi ritiene di avere decine di buoni amici, ma pochi amici intimi; chi riesce ad avere centinaia di amicizie superficiali, ma solo qualche amico vero. In altri termini, a seconda delle persone varia anche il tipo di amicizia e di rapporto che abbiamo.

Ci sono persone con le quali facciamo amicizia facilmente, ma che da un momento all’altro non vediamo né sentiamo più, senza rimpianti; con altre, invece, iniziamo un rapporto che durerà tutta la vita.

Nel primo caso, ci troviamo di fronte a un’amicizia superficiale, a una conoscenza che non richiede da parte nostra né un impegno né un’attenzione particolare, Si tratta magari di una persona con la quale scherziamo e ridiamo volentieri, che lusinga e soddisfa il nostro bisogno di ammirazione.

Tale conoscenza, tuttavia, in quanto opposto di amicizia, è un genere di rapporto che si fonda sull’imprevedibile; non conoscendo a fondo la persona, non siamo in grado di prevederne il comportamento, ma sappiamo anche di poterne fare a meno perché non siamo coinvolte dal rapporto.

Tutt’altra cosa è la vera amicizia che dà, invece, una sensazione calda e rassicurante. Un amica conosce i nostri segreti più intimi e noi conosciamo i suoi. Una buona amica capisce subito quando c’è qualcosa che non va: se siamo di cattivo umore perché abbiamo problemi sul lavoro, cercherà di farci parlare, ci darà buoni consigli. Un’amica ha il potere di farci sentire sempre a nostro agio, libere di parlare senza inibizioni e senza timore che si offenda. Come potremmo farne a meno?

A una vecchia amica, inoltre, si perdona facilmente anche una colpa, ma non saremmo davvero disposte a fare altrettanto con una conoscente.

 

 

Siete una coppia affiatata?